Graphic Design Trends per il 2022: La Top 12

Aggiornamento: 30 gen

Immaginate quanto potrebbe essere noiosa la vita se i designer decidessero di mantenere gli stessi stili per tutti gli anni che passano.

Fortunatamente questo affascinante mondo è in continuo mutamento e a volte riuscire a stare al passo con il cambiamento risulta essere una sfida stimolante è un'ottima opportunità di crescita per ogni creativo che si rispetti.


In precedenza, avevo già affrontato il tema delle tendenze del 2022 nell'ambito del logo design.

In questo post, invece, vorrei concentrarmi sui trend che stanno abbracciando, in modo più ampio e generale, il mondo del graphic design.

Con l'aiuto di un'interessante classifica stilata da 99design, parleremo degli stili che influenzeranno un ampia fetta dei progetti visivi di quest'anno.


Parola d'ordine: NOSTALGIA

Il mondo creativo sta attraversando una fase di rinascita e rivisitazione degli stili tipici degli ultimi decenni del ventesimo secolo, dagli psichedelici anni '60 ai vivaci anni '90, in un affascinante remix che unisce il vintage al moderno.


1. Nostalgia a '90

Non è passato molto tempo da quando Stranger Things e It riportarono in vita i nostalgici anni '80, aprendo la porta a un'era fatta di serif gotici, colori al neon e paesaggi vaporwave.

Quest'anno, come già accennato riguardo al logo design, è la volta del grande ritorno degli anni '90.

by Hiroshy


Questa tendenza ne abbraccerà molte altre di questa lista ma in questo caso si fa riferimento al suo aspetto nostalgico, fatto di ricordi d'infanzia e blocchi di colore luminosi, la scelta migliore se si ricerca un design che trasmetta un senso di comfort unito a un tocco old school.

By Romy Haucke


By Iconic Graphics



2. Lettering sperimentale

Col passare degli anni il mondo diventa sempre più connesso e spesso le semplici parole non ci aiutano a tradurre un messaggio da una cultura all'altra, Per molti designer coraggiosi questo rappresenta uno stimolo e una sfida da superare: il 2022 sarà ricco di caratteri tipografici che supereranno i limiti della leggibilità per diventare loro stessi delle forme espressive.

By erraticus By Viktoria Stalybka


By Molecula By Connie Hui-Ning Yang



3. Design Ukiyo-e

I designer, nella costante ricerca di rinvigorire la grafica vettoriale piatta imposta dagli standard di progettazione, hanno iniziato a trarre ispirazione dai pionieri del passato che del "piatto" ne hanno fatto una una forma d'arte riconosciuta in tutto il mondo, in particolare dagli artisti Ukiyo-e del periodo Edo giapponese.

La grande onda di Kanagawa, di Katsushika Hokusai



L'ukiyo-e ("immagine del mondo fluttuante") è un genere di stampa artistica giapponese su carta, impressa con matrici di legno, la cui espressione più celebre è rappresentata dall'opera "La grande onda di Kanagawa" del maestro Hokusai (vedi foto qui sopra).

Questa tecnica era caratterizzata da contorni audaci, colori piatti e tecniche prospettiche limitate, tutte caratteristiche familiari ai designer vettoriali, che oggi utilizzano tecniche simili per conferire alle normali scene vettoriali piatte lo stesso straordinario effetto.

By LittleFox



By Illia Kolesnyk By Agnesema




4. I Doodle

I doodle sono molto di più di semplici disegnini insensati che fai durante una noiosa call: ciò che scarabocchi racconta ciò che sei!

Questi schizzi da artista improvvisato sono profondamente personali e molti designer in questi anni han deciso di proiettare, attraverso questa tecnica, una parte del loro mondo mentale astratto all'interno dei loro progetti. Il risultato sono opere uniche e affascinanti in cui il digitale si sposa alla perfezione con il grezzo tocco umano.

By YuvenesUV




By TikaDesign


By ananana14



5. L'Anti-design

Con la forte crescita delle app mobile, nell'ultimo decennio, il designer è stato sempre più chiamato a rispondere a delle esigenze di usabilità, attraverso la promozione di rigorose convenzioni progettuali (es. gli UI pattern), creando interfacce che qualsiasi utente medio possa facilmente comprendere. Questo, tuttavia, ha anche portato, come effetto collaterale, l'omogeneità nel panorama digitale.

Molti creativi han deciso di opporsi a queste regole, abbracciando la corrente artistica dell'anti-design.

By Cory Andres


L'anti-design si contrappone ai principi del design tradizionale a ai gusti estetici convenzionali, ci provoca attraverso asimmetria, colori contrastanti, interfacce spoglie e elementi sovrapposti.

Utilizzato principalmente nell'ambito digitale, questo spirito di ribellione è applicabile in qualsiasi ambito della progettazione visiva.

By goopanic





By Ben Johnson By HARRY VINCENT



6. L'evasione

Il fascino dell'evasione non risiede solo nella fuga stessa, ma nella sua intima essenza di meraviglia.

Ambientazioni allettanti e personaggi stravaganti sono solo alcuni degli aspetti di questa tendenza, che per i designer, ma anche per gli spettatori, rappresenta un modo per sperimentare una sorta di espansione della propria immaginazione.

Trend molto gettonato nell'ambito dell'illustrazione, può tornare utile per creare sfondi particolari o come fonte di ispirazione.

Il trucco è riempire questi mondi di immagini dense e intriganti in cui lo spettatore possa perdersi nell'esplorazione e rimanere affascinato.

By Marija Tiurina


By Lulu Chen via Behance


By Lulu Chen via Behance By noodlemie



7. Il Millennium Bug

Durante l'era del Millennium Bug le persone erano letteralmente convinte che la tecnologia avrebbe assicurato loro un terribile e inevitabile fato. Quando, nell'anno 2000 questa premeditazione risultò essere errata, l'intera popolazione tirò un sospiro di sollievo, ritrovando fiducia nella sperimentazione tecnologica.

Questo ottimismo ritrovato, tuttavia, sta pian piano sfumando a causa del cattivo uso dei social network e della disinformazione. Non c'è, quindi, da stupirsi che i designer stiano cercando di riportare in vita quel senso di speranza ed eccitazione, quando tutto era possibile attraverso la tecnologia, ideando design ispirati proprio ai primi anni 2000.

By Daria V.


By Karen Poon


By Alejandro Duque



8. I Pattern

I Pattern sono dei pilastri del graphic design. Utili soprattutto a creare interesse visivo negli sfondi, al giorno d'oggi alcuni modelli geometrici si stanno affermando sempre più come protagonisti assoluti.

Queste intricate strutture geometriche, le cui linee si trasformano a seconda della loro posizione, seppur ben radicate nella teoria geometrica, hanno un aspetto fluido e tridimensionale, con un senso di movimento in totale contrasto con la rigidità architettonica.

By bojan crnić


By Risang Kuncoro


By Redsoul™



9. Frasurbane

Frasurbane - un acronimo formato dal titolo della sitcom american anni '90 Frasier e la parola "urbane" - è un altro stile che si rifà all'ultimo decennio del ventesimo secolo, ma questa volta dal punto di vista dei giovani adulti di allora.

In quegli anni la generazione X si stava stabilendo nelle aree urbane e guadagnava abbastanza per poter sperimentare nuove culture. Questa tendenza, in particolare prende ispirazione dall'appartamento di Frasier a Seattle che includeva un pianoforte a coda, un caminetto modero e una colonna portante in mezzo alla stanza, il tutto all'interno di un arredamento prevalentemente di colore beige.

By malzi.


Dopo il successo nell'ambito dell'arredamento di interni, oggi il Frasurbane, sta facendo il suo ingresso nel mondo della progettazione grafica. Qui trova espressione attraverso maestose grazie, colori tenui ed elementi di design accuratamente posizionati.

L'intento di questa tendenza è quello di unire in modo bilanciato la soffocante raffinatezza degli adulti con la nascente realtà urbana giovanile.

By Hishand Studio By Eduardo Hiraoka


By monostudio



10. Massimalismo intricato

Sebbene si possa definire il "massimalismo" come la controparte malvagia del "minimalismo", questa spiegazione sarebbe molto riduttiva in quanto questa tendenza rappresenta molto di più di quello che ci si aspetta leggendone il nome.

Il massimalismo non è solo riempire lo spazio, ma riempire lo spazio con oggetti, colori e motivi che rispecchiano il capriccio del momento dell'artista. È come un accumulo di oggetti che può riflettere una vita di ricordi che non significano nulla per nessuno tranne che per l'accumulatore.

By mu-chang wu By lulunamostu


By Tanya Tamech By Dirtyfingers



11. Bubble design estremo

Ogni anno i designer cercano di unire il loro lavoro al divertimento.

Le forme arrotondate, massima espressione di questa tendenza, creano un effetto innegabilmente positivo, poiché i cerchi trasmettono senso di comfort e leggerezza per via della mancanza di angoli.

A differenza dei classici bubble font che troviamo spesso nei progetti rivolti a un target infantile, questa tendenza del 2022 viene portata all'estremo, attraverso forme allungate e colori psichedelici.

Uno stile, insomma, adatto a quegli adulti non troppo cresciuti che conservano ancora un po di spensierato spirito fanciullesco.

By TS Fonts


By Herefor Studio


By Zuzanna Rogatty By sasha a.



12. La rinascita Grunge

Se la Nostalgia a '90 rispecchia l'infanzia e il Frasurbane il mondo dei giovani adulti, il Grunge è inevitabilmente un adolescente distruttivo.

Il grunge è la rappresentazione dell'angoscia e il suo ritorno non può che essere che lo specchio di un mondo fuori controllo.


By semnitz™


Questo stile è caratterizzato da texture decise, immagini in ombra, collage simili a fanzine e un aspetto che trasuda energia, conferita anche da macchie di inchiostro che donano un'emozionante sensazione di movimento.

In particolare, il grunge ha una forte componente fisica, attraverso elementi analogici, come nastri, pagine strappate e scritture scarabocchiate, che si ribellano alla grafica pulita e piatta dell'era digitale.

In tempi di quarantena e lockdown, trascorsi principalmente online, questa corrente di pensiero arriva (o meglio ritorna) come una sorta di sfogo liberatorio.

By Arthean By semnitz™



Che dire? Anche per quel che riguarda il graphic design, come nel caso dei loghi, esistono tendenze molto diverse tra loro, adatte ad ogni gusto e funzione.

Da jappo-lover, ovviamente, potrete intuire quale, da molto prima di quest'anno, sia il mio trend preferito: il Design Ukiyo-e, con una nota di influenza data dalla corrente "evasiva", come dimostrano le mie illustrazioni.

Voi cosa ne pensate? Avete un trend di riferimento o preferite non seguire le mode del momento?

Fatemi sapere nei commenti e al prossimo post☺

15 visualizzazioni0 commenti

Post recenti

Mostra tutti