Logo Design Trends per il 2022: la top 10

Aggiornamento: 12 gen

L'approccio al logo design cambia ogni anno.

Tuttavia, come mostra uno studio dettagliato sull'argomento, molte tendenze rimangono radicate oppure tendono a ritornare sulla cresta dell'onda dopo molti anni.

Tenendo a mente i trends attuali, il graphic designer, oggi, possiede infinite risorse per creare (o aggiornare) loghi unici e inimitabili.

Sfumature, font, messaggi criptati, forme geometriche e colori vivaci sono solo alcuni esempi.


Logaster ha stilato una classifica di quelli che potrebbero essere i trend che influenzeranno il logo design nel 2022.

Minimalismo e creatività, conservatorismo e ribellione, sono solo alcune parole chiave... i trend del 2022 sono disponibili in tutte le forme e dimensioni, sarà difficile non riuscire a trovarne uno adatto ad ogni business.



1. Ritorno agli anni '90

- audaci - ribelli - luminosi -

L'ultimo decennio del 20° secolo è stato caratterizzato da numerosi generi e stili, dalla cultura pop, al grunge, al punk...

Una cosa che queste sottoculture avevano in comune è che ognuna di esse dava libero sfogo alla sperimentazione.

Oggi, gli anni '90 stanno facendo un trionfale ritorno, non solo sulle passerelle di alta moda ma anche nel mondo del graphic design: una tendenza che si manifesta attraverso colori sgargianti, geometria astratta, motivi fantasiosi, inaspettate combinazioni di font, ombre marcate e linee contrastanti.

Se state cercando di creare un marchio che attiri l'attenzione attraverso la sperimentazione questa è la soluzione che fa al caso vostro.



2. Lo spazio negativo

- smart - creativo - significativo -

Per "spazio negativo" si intende lo spazio vuoto che si trova tra o intorno a delle lettere, immagini o simboli grafici. Sebbene la tendenza a sfruttare questo spazio nel logo design non sia esattamente nuova, risulta essere ancora molto radicata, riuscendo sempre a donare una voce visiva unica a loghi ed immagini grafiche.

Sfruttare al meglio lo spazio negativo consentirà di migliorare il messaggio che il proprio logo vuole trasmettere senza complicarne l'aspetto, è l'ideale per creare ambiguità e attirare l'attenzione del pubblico, rendendo il proprio marchio facilmente memorizzabile.



3. La sperimentazione dei font

- sorprendente - unico - originale -

I designer amano sperimentare con i font e ribellarsi alle regole della tipografia tradizionale. Il font non deve essere necessariamente fantasioso, illeggibile o esagerato, l'importante è che sembri insolito e provocatorio.

Libero sfogo alla creatività attraverso altezze variabili, linee inconsuete, crenatura irregolare etc...

Attenzione però, quando viene utilizzata questa tecnica è importante mantenere l'equilibrio, senza esagerare, e tenere sempre a mente gli obiettivi di marketing. Oltre ad essere creativo e unico, il logo dovrà risultare perfettamente leggibile, trasmettere il messaggio giusto e creare una risposta emotiva da parte del pubblico.



4. La sovrapposizione degli elementi

- ingegnoso - audace - notevole -

La tendenza alla sovrapposizione può aprire infinite opportunità creative, i designer amano sovrapporre lettere, colori, forme, simboli etc...

Questo approccio al logo design è stato collaudato nel tempo e se state cercando un modo per far risaltare il vostro marchio, questa tecnica potrà sicuramente soddisfare le vostre aspettative.

La tecnica della sovrapposizione può essere sfruttata per donare profondità e volume, oppure per evidenziare alcune parti o per mostrare delle connessioni tra gli elementi, l'importante, come sempre, è concentrarsi sul messaggio da trasmettere.



5. Colori vivaci

- dinamici - vigorosi - accattivanti -

In momenti difficili le persone si rivolgono al graphic designer per riuscire a trasmettere emozioni positive, ecco perchè, oggi, colori brillanti e intensi sono più popolari che mai.

Utilizzare tonalità belle sature metterà in risalto il proprio logo e caricherà il proprio pubblico di vibrazioni positive.

Volete ravvivare un vecchio logo? Cambiatene i colori!

Aggiungere un colore elettrico o reinventare totalmente la palette può essere un'ottima soluzione, ma in ogni caso assicuratevi che i vostri colori siano coerenti col vostro business e creino le giuste associazioni nella testa dei clienti.



6. Il minimalismo

- chiaro - elegante - senza tempo -

Il minimalismo si può definire la tendenza universale per eccellenza, che da anni domina la scena del design. E onestamente, non possiamo lamentarci!

Questa tecnica segue il principio "less is more" (meno è di più), ma nonostante la geometria semplice, i caratteri tipografici e la composizione, ogni elemento minimalista svolge una determinata funzione e trasmette un messaggio chiaro.

Oltre a consentire allo spettatore di comprendere immediatamente il messaggio e memorizzare il marchio, il logo minimalista vanta anche numerosi vantaggi tecnici come, per esempio, la capacità di poter essere visualizzato in modo efficace su una vasta varietà di superfici senza perdere qualità, o il potere di rimanere "attuale" per molto tempo, risparmiandoci la necessità di doverlo aggiornare ogni due anni.



7. La geometria

- semplice - pulita - discreta -

Se siete indecisi su quale tendenza utilizzare per il vostro marchio, con la geometria andrete a colpo sicuro. Le forme geometriche base (cerchio, triangolo, quadrato, linea...) sono la base per un'identità semplice ma visivamente potente.

Le figure geometriche sono in netta connessione con la precisione, la gerarchia e l'accuratezza ma allo stesso tempo è possibile migliorare questa tecnica inserendo colori saturi e creando combinazioni originali per un risultato davvero di impatto.



8. I letter tricks

- fuori dal comune - espressivo - informale -

Ecco un'altra tendenza radicata come se fosse una scienza esatta!

Avete mai pensato di sostituire delle lettere del vostro logo con caratteri numerici o con forme geometriche? Ad esempio due lettere "O" possono intrecciarsi e formare il simbolo dell'infinito. Una lettera "i" potrebbe essere composta dalla combinazione di un parallelogramma e un cerchio.

Queste tecniche, unite anche alla potenza dei colori e dei caratteri, esistono dall'alba dei tempi ma vengono tutt'oggi sfruttate dai graphic designer per il forte impatto visivo che offrono.

Sfruttare caratteri e simboli grafici può essere un modo intelligente ma allo stesso tempo non invadente per riportare in vita il proprio logo, attirerà i vostri clienti come una calamita e li farà soffermare a osservare il vostro marchio come se fosse un'opera d'arte.



9. Le sfumature

- volumetriche - interessanti - riconoscibili -

Mentre la tecnologia avanza, sfumature visivamente sorprendenti stanno diventando sempre più popolari, aggiungendo profondità, volume e dinamicità ai propri progetti: un ottimo modo per attirare l'attenzione degli spettatori!

Le sfumature sono per lo più delicate e ariose, possono essere composte di diverse tonalità dello stesso colore oppure di diversi colori contrastanti, questa tendenza lascia libero sfogo a creatività ed esperimenti audaci. Alcuni designer applicano la sfumatura all'intero logo, altri per evidenziare solo specifici elementi, come lo sfondo, o un simbolo, o un testo...

Attenzione, però, a non inciampare nell'effetto "wordart".



10. le illusioni ottiche

- dinamiche - vivide - insolite -

Un buon logo è quello che, nonostante la sua semplicità visiva, riesce a trasmettere diversi significati, il fatto che un marchio sembri semplice non significa che lo sia.

Creare illusioni ottiche è un buon metodo per incuriosire lo spettatore e far si che si soffermi sul vostro logo in cerca di altri dettagli.

Questa tecnica, attraverso l'utilizzo della geometria, dei colori e della prospettiva, offre ai designer infinita libertà creativa per trasmettere il significato in modo visivamente accattivante.



In conclusione, per avere successo un'azienda dovrebbe rivelarsi flessibile e all'avanguardia, specialmente quando si tratta della propria brand identity.

Qualsiasi sia la vostra mission, sono certa che tra queste tendenze del 2022 troverete quella più adatta alle vostre esigenze. Non occorre seguire in modo religioso questi trend o cambiare il proprio logo in modo drastico, scegliete il design che più si adatti al vostro marchio e trovate un modo intelligente di esprimere l'identità del vostro business.

92 visualizzazioni0 commenti

Post recenti

Mostra tutti